Stage giovanile, il modo giusto per fare gruppo e fare squadra

Stage2015La settimana dal 31 agosto al 5 settembre presso il nostro campo di tiro si è svolto lo stage per la nostra squadra giovanile. Sebbene le previsioni del tempo prospettassero pioggia a catinelle e temporali, lo stage si è svolto senza mai essere sfiorato dalla pioggia. I giovani atleti, di età compresa tra gli 11 e i 14 anni, hanno messo alla prova la loro capacità di resistenza tirando, in una settimana di allenamenti intensivi, molte più frecce del loro standard fino ad arrivare a toccare un massimo di 370 frecce scoccate nell’allenamento di Giovedì.

La giornata tipo iniziava alle 9:00 con un breve riscaldamento muscolare generale, seguito da esercizi con gli elastici, specifici per i muscoli che più vengono sollecitati nel gesto arcieristico.
Sotto la guida di Luca Alberti, l’istruttore che ha curato ogni aspetto di questo stage, i giovani arcieri hanno sperimentato nuove posizioni di tiro e sono stati corretti gradualmente per migliorare il loro gesto tecnico.
I ragazzi nel corso degli allenamenti hanno dimostrato di essere un’unica Squadra, creando un gruppo coeso e aiutandosi l’un l’altro nei momenti di scoramento. Nel corso degli allenamenti sono state stilate delle schede per ciascun atleta che riassumessero gli aspetti principali su cui lavorare e che evidenziassero i materiali in uso dall’arciere.
Sono stati visti e commentati alcuni video che ritraggono atleti olimpionici sia Italiani che stranieri, in maniera tale da poter assimilare alcuni concetti fondamentali del tiro e per poter osservare il gesto tecnico di ciascuno di questi.

Grande soddisfazione per Luca che ha evidenziato come i ragazzi abbiamo fatto gruppo giorno dopo giorno, sia durante gli allenamenti sia durante la pausa pranzo, dove non sono mancati momenti di puro divertimento che hanno coinvolto i ragazzi facendoli cimentare in diverse “discipline”, dal lancio del gavettone al badminton.
L’esperienza di questo primo stage casalingo si è conclusa con la visita serale all’Expo di Milano insieme ai genitori per premiare gli sforzi di tutti. Questo è stato il banco di prova finale dove, sebbene la grande confusione, i giovani arcieri si sono divertiti trascorrendo una serata diversa tutti insieme.

 

Permanent link to this article: http://www.arcieridelsole.it/stage-giovanile-il-modo-giusto-per-fare-gruppo-e-fare-squadra/

Mattia a Sarzana, Pasquale a Olgiate Olona a caccia della qualifica agli Italiani

MattiaWeek-end impegnativo questo appena trascorso per Mattia Palmieri e Pasquale Vassallo che nell’ultima data utile, hanno tentato la qualifica ai Campionati Italiani Targa.
La grande determinazione di Mattia l’ha portato a lottare fino all’ultimo giorno utile per le qualifiche andando a gareggiare fino a Sarzana per cercare di strappare un biglietto per i prossimi Campionati Italiani che si terranno a Torino dal 25 al 27 settembre mentre Pasquale era impegnato nel triplo FITA di Olgiate Olona.
Nel fine settimana sia Mattia che Pasquale hanno gareggiato sia sabato che domenica. Nella gara del sabato a Sarzana si è visto un Mattia sotto tono che non ha saputo schiodarsi dal terzo posto in ognuna delle quattro distanze mentre a Olgiate Olona si è visto un Pasquale determinato e grintoso. La gara di domenica ha visto scendere in campo un Mattia carico e motivato che ha dato filo da torcere al diretto avversario fino all’ultima freccia. Secondo a 50 metri a 12 punti dal primo, ancora secondo a 40 metri a 1 solo punto di distacco dal primo, primo alle distanze corte sia a 30 che a 20 metri staccando di 6 e 1 punto l’avversario.
Proprio i 1280 punti di questa gara hanno collocato Mattia al 41° posto nella ranking nazionale portandolo a diventare sesta riserva per la partecipazione ai Campionati Italiani targa.
Anche per Pasquale i 1353 punti del primo FITA sono serviti a guadagnare qualche posto in ranking facendolo arrivare così al 42° posto. Diverso in questo caso il discorso per la partecipazione ai Campionati Italiani in quanto per la categoria Compound Master Maschile accedono alla finale solo i primi 20 della ranking.
Ora non resta che attendere la lista dei qualificati per vedere quante saranno le riserve ammesse nell’Arco Olimpico Ragazzi Maschile. Di certo noi tifiamo compatti per Mattia.
I nostri arcieri già qualificati ai Campionati Italiani Targa che si svolgeranno all’interno dello  Stadio Primo Nebiolo di Torino sono: Helena Vassallo (OL-RF) e Francesco Toso (OL-SM) rispettivamente 7° e 21° nella ranching nazionale.

Permanent link to this article: http://www.arcieridelsole.it/mattia-a-sarzana-pasquale-a-olgiate-olona-a-caccia-della-qualifica-agli-italiani/

Nuovo lutto per la famiglia degli Arcieri del Sole

Prato3Franco Prato ci ha lasciato oggi perdendo la vita nell’incendio della sua abitazione.
Socio di lunga data, non amava il protagonismo. Appassionato arciere, era sempre pronto a partecipare alle varie gare ma quello che più amava fare era prendersi cura del campo di tiro del “Bosco nascosto” prima e di quello del Parco degli Aironi adesso.
Un altro socio con la S maiuscola ha lasciato un grande vuoto, non solo tra gli amici del gruppo FIARC.

Il Consiglio Direttivo e i Soci tutti intendono esprimere il loro cordoglio ai familiari.

Il funerale avrà luogo presso la chiesa parrocchiale di Ceriano Laghetto, martedì 25 agosto alle ore 10,30.

Permanent link to this article: http://www.arcieridelsole.it/nuovo-lutto-per-la-famiglia-degli-arcieri-del-sole/

Genova a podio anche in Val d’Aosta

GenovaContinua instancabile la marcia di Giovanni Genova per la conquista di un posto ai Campionati Italiani Campagna 2015.
Giovanni questa settimana ha portato a podio i colori degli Arcieri del Sole a Lago di Villa in Valle d’Aosta.
Ottimo terzo posto a 15 punti dal vincitore, Ferruccio Berti, pluricampione italiano degli Arcieri delle Alpi e a un solo punto dal secondo, Danilo Botticelli degli Arcieri del Tigullio.

Prossimo appuntamento il 13 settembre ad Azzate (VA) per il Campionato Regionale specialità Campagna.

Permanent link to this article: http://www.arcieridelsole.it/genova-a-podio-anche-in-val-daosta/